TERRORISMO, PACE E IL RUOLO DELL’EUROPA NELLA SOLUZIONE DEI CONFLITTI – FUTURIBILI 1

Titolo: Terrorismo, pace e il ruolo dell’Europa nella soluzione dei conflitti – Futuribili 1
Autore: Picco G. (cur.)
Anno: 2007
EditoreFranco Angeli, Milano
Pagine: 368
Lingua: Italiano

Contenuto: A distanza di più di dieci anni dalla nascita del terrorismo globale e strategico (del tipo di Al Qaeda) o almeno del suo esprimersi, possiamo trarre una conclusione, anche se provvisoria, sulle conseguenze che ha prodotto e una valutazione sul mantenimento delle premesse dalle quali è nato?
La prima parte di questo numero – un’analisi del terrorismo globale – cerca di rispondere a quesiti quali: quando nasce il terrorismo globale? perché nasce? dopo poco più di dieci anni, se ne possono vedere dei successi?
La seconda parte – una valutazione degli strumenti per costruire la pace – esplora il coacervo di modalità di pacificazione, che possono avere un’efficacia molto varia a seconda del livello e del conflitto terroristico.
La terza parte esplora l’ipotesi che il nuovo ruolo dell’Europa sia quello di assicurare la soluzione dei conflitti attraverso un processo basato 1) sulla negoziazione, 2) su una funzione di bystander attivo, che comprenda tavoli e conferenze di pace in cui si raccolgono competitori e bystanders, 3) su una politica economica adeguata, 4) su un’offerta di forze militari e di polizia di interposizione, 5) sulla ricerca degli elementi che uniscono i contendenti piuttosto che quelli che possono esprimere politiche di potenza europea in espansione.

 

Print Friendly

Commenti chiusi